La crisi coronavirus ha cambiato il mondo. Per cogliere le opportunità, per rilanciarsi occorre però anzitutto ristrutturare il debito. Con decurtazioni e dilazioni. E se possibile anche segregare il patrimonio rimasto per proteggerlo da future emergenze.

crisi coronavirus aziende debiti prestiti concordato

Crisi cornonavirus, una crisi aziendale incolpevole

Proprio con il superamento dell’emergenza sanitaria diventa visibile la crisi economica di migliaia di piccole e medie imprese. L’attività avrebbe prospettive. Ma l’affittuario minaccia azioni di recupero. I fornitori chiedono pagamenti immediati. Le banca è comprensiva solo a parole. Da aggiungere le bollette, le tasse ed i finanziamenti in corso. In quasi tutti i casi la crisi aziendale è incolpevole. Le misure adottate dal governo hanno determinato una causa di forza maggiore degli inadempimenti. La crisi coronavirus è una valida scusante.

Guardare alle procedure di ristrutturazione del debito

La fine del lockdown da sola non consente un rilancio dell’attività. Le misure temporanee non consentono mutare il quadro. Incassi e dei fatturati non bastano. La situazione di sovraindebitamento rischia di diventare irreversibile.  Una via d’uscita dalla crisi coronavirus può essere quella di avvalersi di una procedura di ristrutturazione del debito. Cioè di chiusura delle posizioni debitorie con il pagamento di una somma minore di quella dovuta. Dilazione e decurtazione dei debiti. Per le ditte individuali e società e non fallibili, per i professionisti, c’è il concordato minore (artt. 74-83 D.lgs. n. 14/2019). Una procedura dal costo abbordabile. Per le aziende più strutturate e fallibili, c’è il concordato preventivo (art. 160 e ss. L.F.), l’accordo di ristrutturazione dei debiti (art.182 bis L.F.). O il piano attestato di risanamento (art.67 L.F.).

Speranze post crisi coronavirus

Insomma, non tutto è perduto. Anzi può essere un’opportunità. Usare la crisi coronavirus per un rilancio, per una riorganizzazione aziendale, per una segregazione dei beni. Perché non pensare, oltre alla procedura di ristrutturazione, a fare una holding familiare, una fondazione, un trust. Donazioni e testamenti. Scudi protettivi per nuove eventuali emergenze.

Lo Studio Legale Forcella Peruzzi

Protezione patrimoniale del privato e dell’impresa? Pianificazione successoria? Gli strumenti; trust, società, fondo patrimoniale, fiduciaria … Lo Studio Legale Forcella Peruzzi di Padova mette a disposizione la proprie professionalità. Nel campo delle successioni ereditarie. E della protezione patrimoniale. Potrai far analizzare senza impegno la tua situazione. Chiedendoci il servizio gratuito di Risposta mail. O un approfondito colloquio orientativo in studio, al telefono o in videochiamata (€150). Ogni aspetto viene valutato tenendo conto delle peculiarità tecniche. Ma anche umane. Operiamo in tutti i tribunali del Veneto. Padova, Venezia, Vicenza, Treviso, Rovigo, Belluno e Verona. Ma anche fuori regione.

Richiedi un Colloquio Orientativo utilizzando il modulo di contatto qui sotto.

Il tuo nome (richiesto)

La tua mail (richiesto)

Argomento di interesse

Oggetto

Il tuo messaggio (indicando il telefono sarai richiamato)

Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*