Approfondimento sull’impugnazione del testamento. Ti consigliamo di far analizzare subito il testamento da un avvocato esperto.

impugnazione testamento eredeImpugnazione testamento: la materia dell’invalidità del testamento e delle sue clausole è assai ampia. E di notevole complessità. Prima di agire con richieste pretestuose o inutili, è bene sapere cosa dice la legge a riguardo.

Quando un testamento è invalido?

Un testamento è nullo quando è contrario a norme di legge  imperative. Ad esempio, se il testamento condiziona l’eredità ad una figlia alla circostanza che sposi una persona da lui  designata. Ciò lede una libertà fondamentale della persona. Oppure se il testamento presenta difetti di forma che ne rendono incerta l’autenticità. E’ così nullo un testamento olografo che non è stato scritto interamente dal defunto di suo pugno o non è firmato.
Diversamente un testamento è solo annullabile quando il testatore era incapace di intendere e di volere.

Quando è impugnabile una disposizione testamentaria?

In altri casi ancora, ci troviamo di fronte a un testatore che nomina erede una persona estranea alla famiglia o alla sua rete di affetti. Il che richiede di esaminare se si siamo di fronte a una disposizione testamentaria captatoria. Questa altro non è che  un vero e proprio  raggiro o altre manifestazioni fraudolente che ingannano il testatore. Egli è convinto, in conseguenza del raggiro, a disporre dei propri beni in modo diverso da come avrebbe fatto in piena libertà. Un’indagine è sicuramente opportuna.

La violazione della legittima 

Vi sono casi invece in cui le disposizioni contenute nel testamento violano i diritti garantiti dalla legge a protezione del coniuge o dei figli. In questi casi, non siamo di fronte a un vera impugnazione di testamento. Si tratta di una ipotesi di lesione di legittima. La legge prevede allora l’esercizio dell’azione di riduzione per riequilibrare la situazione tra eredi e consentire ai legittimari di poter godere della quota ad essi riservata. Devi dunque verificare qual’è la quota minima che ti spetta. E se questa è stata violata.

Impugnazione testamento: come procedere?

Quando un testamento è invalido oppure le disposizioni da esso recate sono lesive dei diritti di legittima,  bisogna procedere in modo rapido. Occorre evitare che l’eredità sparisca o che l’azione per recuperarla si prescriva. In altri casi sono possibili percorsi conciliativi, si pensi agli accordi che possono intervenire tra eredi e finalizzati a riconoscere comunque la parte spettante al legittimario leso o addirittura del tutto escluso (pretermesso). Un avvocato preparato in materia può aiutarti a prendere la decisione migliore.

Contatta lo studio legale Forcella – Peruzzi

Per venire incontro alle tue esigenze lo Studio Legale Forcella Peruzzi di Padova mette a disposizione la proprie professionalità nel campo delle successioni ereditarie. Potrà analizzare senza impegno la tua situazione. Con il servizio di analisi legale o con un colloquio informativo. Ogni aspetto viene valutato tenendo conto delle peculiarità tecniche ed umane del tuo caso e della speciale competenza dello Studio a tutela dei tuoi diritti.

Se hai problematiche di divisione ereditaria, leggi il nostro post introduttivo (clicca questo link).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*