Polizze vita del defunto, come cercarle?

Polizze vita del defunto: come scoprire se ci sono? Lo Studio Legale Forcella Peruzzi ti fornisce alcuni chiarimenti su dove eseguire una ricerca mirata.

Polizze vita, cosa sono?

L’assicurazione vita caso morte garantisce un capitale a soggetti indicati da una persona assicurata che dovesse perdere la vita. Questi soggetti si chiamano beneficiari delle polizze vita. Possono essere congiunti o anche estranei. L’assicurazione si attiva con contratti che durano lungo tutta la vita dell’assicurato. Ma anche per periodi limitati. Si distingue allora tra polizza caso morte a vita intera e polizza temporanea caso morte. Il contratto di assicurazione può essere sottoscritto anche all’insaputa dei beneficiari. Spesso capita che un congiunto ci lasci improvvisamente. Senza informare nessuno di aver concluso delle polizze vita. Senza lasciare testamento. Talvolta è risaputo che un defunto ha sottoscritto una o più polizze vita. Ma non se ne trova la documentazione. Come sapere allora se si è beneficiari?

Richiesta all’Ania

La prima possibilità: rivolgersi all’ANIA. Si tratta dell’Associazione Nazionale delle imprese assicuratrici italiane. Nel suo sito internet c’è un servizio di ricerca delle polizze vita. Il Servizio web “Ricerca coperture assicurative Vita” fornisce informazioni sull’esistenza o meno di coperture assicurative vita presso le assicurazioni affiliate. La richiesta di informazioni deve pervenire in forma scritta e firmata dal richiedente all’Ania. Via fax o email. Si può anche delegare un avvocato a presentare la richiesta.Vedi il link Ania – servizio ricerca polizze. Nel caso in cui fossero rinvenute delle polizze vita, la Compagnia assicurativa interessata contatterà il richiedente.

Richiesta diretta alla Compagnia assicuratrice

La seconda possibilità è quella di interpellare la Banca o l’Assicurazione di cui il defunto era cliente. Ciò si può fare quando si conosce l’istituto assicurativo tramite estratti conto, testamenti, scritti. O anche informazioni date dal defunto quando era in vita. L’Assicurazione è tenuta a rispondere alla richiesta. Consigliamo comunque che la richiesta sull’esistenza di polizze vita sia formulata per iscritto. Ricordiamo che le Assicurazioni devono informare i beneficiari solo quando a conoscenza della morte dell’assicurato. Per tale motivo è bene avere prova di aver informato l’assicurazione. Se nel frattempo dovesse maturare la prescrizione, i beneficiari perderanno i loro diritti economici.

Lo Studio Legale Forcella Peruzzi di Padova mette a disposizione la proprie professionalità nel complesso campo delle successioni ereditarie, del diritto immobiliare e della protezione patrimoniale.

Fai analizzare la tua situazione in un approfondito Colloquio Orientativo, in studio, al telefono o in videochiamata, in cui ascolteremo il tuo racconto e ti prospetteremo le possibili soluzioni giuridiche sulla base della nostra competenza ed esperienza in queste materie.

Vai al Colloquio Orientativo  

 

Hai un semplice dubbio in materia di successioni ereditarie, diritto immobiliare, tutela del patrimonio? Vuoi conoscere nello specifico i nostri servizi? Hai delle esigenze particolari? Mandaci una breve mail. Ti forniamo entro 3/4 giorni risposta mail gratuita e non impegnativa, predisposta da un avvocato dello Studio Legale Forcella Peruzzi di Padova.  

Vai a l’Avvocato Risponde

 

Se hai bisogno invece bisogno di promuovere un giudizio in materia di successioni ereditare, diritto immobiliare o tutela del patrimonio, o hai ricevuto una convocazione in mediazione o un atto di citazione in queste materie, lo Studio opera in tutti  tribunali d’Italia, direttamente o tramite i nostri domiciliatari.

Vai ad Attività giudiziale

 

Se invece sei un erede o un chiamato all’eredità e devi presentare la dichiarazione di successione vai direttamente alla pagina dichiarazione di successione 

Vai a dichiarazione di successione

Articoli che potrebbero interessarti